Expo Dubai 2020 – Realizzazione Padiglione Italia – Manifestazione di interesse – proroga dei termini stampa

AGGIORNAMENTO PROROGA DEI TERMINI

Il gran numero di proposte che stanno pervenendo ha indotto il Commissariato a prorogare al 10 febbraio il termine per segnalare la manifestazione di interesse delle imprese che intendano assumere il ruolo di partner tecnici dell’Italia a Expo 2020 Dubai.

I soggetti interessati dovranno far pervenire le proprie manifestazioni d’interesse rispondendo, attraverso la compilazione dell’apposito modulo di partecipazione, all’avviso pubblico il cui testo integrale è disponibile su http://gareappalti.invitalia.it e http://italyexpo2020.it 

La ricerca dei partners tecnici è indetta da Invitalia per conto del Commissario Generale di sezione per Expo 2020 Dubai ed è rivolta ad aziende e imprese che intendono fornire beni e servizi funzionali alla costruzione e messa in opera del padiglione italiano.

La manifestazione d’interesse non da luogo ad alcuna procedura di gara, non prevede graduatorie di merito e attribuzione di punteggi e non comporta vincoli o impegni per le aziende partecipanti.

La scadenza del 10 febbraio non riguarda invece gli operatori interessati a diventare Event Partners, per l’organizzazione o produzione di eventi, mostre e manifestazioni da tenersi all’interno o all’esterno del Padiglione e Sponsor, per fornire sostegno finanziario alla partecipazione dell’Italia all’Esposizione Universale 2020 Dubai, che potranno invece continuare a presentare le proprie manifestazioni d’interesse anche oltre il 10 febbraio 2019.

  

Nel periodo ottobre 2020 – aprile 2021 si svolgerà a Dubai l’esposizione universale Expo Dubai 2020. La partecipazione dell’Italia sarà curata dal Commissariato di sezione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, che ha già avviato con le regioni le interlocuzioni in merito. Il Padiglione Italia in fase di progettazione, avrà le dimensioni di mq. 3500 per ml.27 di altezza.

Per la procedura di ricerca dei partners e degli sponsor per la realizzazione del padiglione è stato pubblicato un avviso pubblico per l’acquisizione di manifestazione di interesse (https://gareappalti.invitalia.it/tendering/tenders/000149-2018/view/detail/1)
con il termine di presentazione fissato al 20 gennaio p.v. . La procedura è interamente gestita con il sistema telematico di e-procurement di Invitalia.

Il suddetto padiglione non sarà semplicemente espositivo ma, tenuto conto dell’ubicazione dello stesso e del tema dell’esposizione “Connecting ind, creating the future”, sarà dimostrativo delle competenze italiane in campi quali l’edilizia, l’aerospazio, l’energia, la mobilità, la sostenibilità, la cultura, la creatività e il design coniugando l’eccellenza italiana con l’innovazione tecnologica.

Il padiglione dovrà essere caratterizzato da una forte e pervasiva integrazione tra componenti tecnologiche, infrastrutturali, impiantistiche e della fusione di elementi di visione architettonica anche digitale, per generare una “visitor experience” altamente qualitativa.

I partnership e le sponsorizzazioni che sono ricercate nel progetto risultano quelle di seguito elencate.

  1. Forniture tecniche: forniture di beni e servizi, per la realizzazione e messa in opera del padiglione;
  2. Event partners: fondamentali per l’organizzazione di attività da svolgersi all’interno del padiglione e all’esterno nell’arena di fronte al padiglione, quali eventi, mostre e manifestazioni;
  3. Sponsorship: adesione a supporto alle attività e agli allestimenti nel Padiglione Italia, anche mediante il solo sostegno finanziario, non necessariamente con erogazione di servizio, ma con forniture di beni.

I vantaggi per i partners e sponsors sono di seguito elencati:
- Vetrina globale unica;
- reputation building e brand building;
- visibilità su spazi esterni, interni e virtuali;
- diritti di utilizzo del logo/brand Expo 2020;
- opportunità di business;
- azioni di comarketing;
- relazioni istituzionali;
- attività B2B e B2C.