ITALIANO flag   ENGLISH flag
Padiglione Italia
Regione Siciliana
Expo Milano 2015

NEWS


Pubblicata il 27 Ottobre 2015

TIPITEC, la tipicizzazione di prodotti italiani con tecnologie innovative

Al via il seminario e degustazione, il 28 Ottobre 2015 dalle 14.30 alle 15.30 al cluster biomediterraneo TIPITEC (Tipicizzazione di prodotti italiani tramite tecnologie innovative) è un progetto è frutto del gruppo di lavoro EXPO 2015 istituito dal Comitato Regionale di Coordinamento delle Università del Lazio (CRUL). Il Progetto innovativo mette a disposizione le più recenti tecnologie sviluppate dalle Università .

Inoltre, viene data la possibilità di stabilire una rete di collaborazioni finalizzata alla cooperazione ed al dialogo con imprese agro-alimentari per il miglioramento della filiera alimentare, per di più concretizzato nello sviluppo del catalogo web di prodotti,protocolli ed expertise. Le aziende avranno libero accesso ai contenuti e saranno attivati approfondimenti mediante workshop e dimostrazioni. Lo scopo del progetto è permettere alle aziende un dialogo continuo con gli Enti di Ricerca per risolvere problematiche di interesse nei processi di produzione alimentare mediante prodotti di ricerca già esistenti e allo stato dell’arte o mediante l’attivazione di nuove collaborazioni per future finalizzazioni. Tutto questo avrà come ricaduta la salvaguardia e la valorizzazione delle tipicizzazioni degli alimenti,e faciliteranno l’innovazione e lo sviluppo delle aziende mediante la risoluzione di problemi tecnologici delle imprese del settore agro-alimentare/agro-industriale. Le macro-aree identificate nel progetto su cui ciascuna Università partner potrà fornire il proprio contributo sono:

1. Metodologie innovative di processo

2. Tecnologie di monitoraggio non distruttive

3. Tecniche analitiche per la caratterizzazione e la valorizzazione di prodotti tipici

4. Monitoraggio di frodi e adulterazioni 5. Etichettatura e aspetti legislativi Il partenariato coinvolto nel progetto in Associazione temporanea di scopo (Ats) è costituito da: Università Campus Bio-Medico di Roma, capofila del progetto, Università Roma Tre, Università Cattolica Sacro Cuore, Università “La Sapienza” di Roma e Università di Roma “Tor Vergata”.

Alcuni esempi: L’unità di UR3 si occupa anche di metodologie per la valorizzazione delle proprietà dell’olio extravergine d’oliva ed ha recentemente messo a punto un metodo dall’eccellente riproducibilità che utilizza la composizione isotopica in Sr per validare la provenienza geografica e quindi della tracciabilità dei vini. Metodologie innovative per la valorizzazione prodotti di IV gamma quali: sistemi di monitoraggio continuo e low-cost delle acque di lavaggio pre-confezionamento basati su bio-sensori innovativi, “finger-printing” metabolico attraverso spettroscopia NMR, trattamenti con composti naturali per incrementare il valore nutrizionale e la shelf life, rilevazione selettiva e quantitativa di microrganismi, sensori usa e getta a basso costo in grado di comunicare passivamente al consumatore lo stato (effettivo e aggiornato) di conservazione dell’alimento oltre agli aspetti della qualità organolettica e merceologica MBS HACCP & Acque Easy Test sviluppato da Università Roma Tre ,rappresenta un esempio di applicazione per tutti gli operatori del settore alimentare di effettuare autonomamente analisi microbiologiche degli alimenti in tempi rapidi ed a costi ridotti. Può sostituire completamente i metodi di analisi basati sulla replicazione dei microrganismi,ed anche le più recenti tecniche basate sull’utilizzo di sonde antigeniche o nucleotidiche. Commercializzato principalmente in Italia e Cina e vi sono accordi di commercializzazione con il Sud-America, l’India e l’estremo Oriente. In Italia i principali clienti sono le aziende agro-alimentari, ma anche ASl, Ospedali e le Forze Armate per le missioni all'estero, all’estero è utilizzato soprattutto dagli Organismi di Controllo Ufficiali per la sicurezza alimentare.

L’Università Campus Bio-Medico (UCBM), in qualità di capofila del progetto, gestirà opportuni contenuti multimediali come ‘stand virtuali’ di esposizione e progettando le condizioni per un’interazione ottimizzata verso le aziende interessate.

Le aziende, dopo aver eseguito la registrazione, avranno la possibilità di accedere ai contenuti e, selezionando parole chiave relative alle loro necessità, verranno indirizzate su prodotti scientifici già consolidati dalle singole Università. Le singole richieste saranno valutate per organizzare workshop mirati promossi dall’UCBM.

Le singole giornate si concluderanno con tavole rotonde per valutare l’eventuale sfruttamento commerciale dei prodotti scientifici presentati. Nelle tavole rotonde verranno analizzati nel dettaglio criticità aziendali che potranno sfociare in collaborazioni scientifiche. Le competenze di ogni singola Università diventeranno il cuore del prodotto progettuale in quanto contribuiranno sinergicamente a risolvere le problematiche di ogni singola azienda.

Relatori: Università Roma 3 - Prof.re Giovanni Antonini Campus Bio Medico - Prof.ri Marco Santonico - Chiara Fanali - Laura Dugo


Ultimo Aggiornamento il: 27 Ottobre 2015